mercoledì 5 aprile 2017

Scoprire e gustare i prodotti delle migliori aziende agroalimentari italiane. Al via a Parma Cibus Connect

Prima edizione di “Cibus Connect” che debutterà a Parma dal 12 al 13 aprile 2017. Organizzato come sempre da Fiere di Parma e Federalimentare l'evento si alternerà a Cibus, negli anni dispari. La fiera dell’agroalimentare italiano, diventa così un appuntamento annuale, in linea con le maggiori fiere del made in Italy.

Cibus Connect, un workshop dal format leggero articolato con stand preallestiti in due padiglioni, a cui abbina un layout innovativo costituito da un’ampia area dedicata agli show cooking. L’area espositiva accoglierà circa 500 aziende alimentari italiane selezionate tra quelle maggiormente vocate all’export che parteciperanno ai lavori del Forum esponendo i loro nuovi prodotti ed incontrando circa 750 operatori commerciali italiani ed esteri di alto livello.

Tra le aziende espositrici saranno presenti anche 50 produttori di nicchia selezionati da Slow Food. Grazie ad un accordo con Vinitaly, la terza settimana di aprile sarà interamente dedicata all’ “Italian Food & Wine” per permettere di scoprire tutto il meglio del mangiare e bere nostrano.

Per questa occasione è stato varato un imponente programma di incoming di operatori stranieri, parte dei quali saranno condotti alla scoperta dei territori e delle aziende produttive grazie al programma “Discover the Authentic Italian Taste” promosso da ICE Agenzia.

Tra i contenuti più attesi, quelli del Forum Agroalimentare Ambrosetti durante il quale saranno illustrati i risultati della ricerca realizzata per Federalimentare e Fiere di Parma su come “Sostenere la crescita e l’internazionalizzazione nel lungo periodo delle imprese del settore Food & Beverage. Analisi e riflessioni”, nell’ambito del quale i partecipanti potranno conoscere posizionamento e prospettive del Food made in Italy rispetto alle politiche della distribuzione internazionale.

Al dibattito sul “Posizionamento del Made in Italy Alimentare nell’evoluzione internazionale dei consumi”, interverranno speaker autorevoli provenienti dall’industria alimentare italiana e dalla distribuzione, nazionale ed internazionale.

Tra i relatori già confermati: Luigi Scordamaglia (Presidente di Federalimentare e CEO Inalca), Marco Lavazza (Vice Presidente Luigi Lavazza), Francesco Mutti (CEO Mutti), Giampiero Calzolari (Presidente Gruppo Granarolo), Sara Roversi (Direttore Future Food Institute), Alex Tosolini (Vice Chairman Business Dev. The Kroger Co.), Peter Whitsett (Executive Vice President Meijer), Gregoire Kaufman (Sales & Mktg Director Carrefour Italia).

In evidenza i Workshop di mercoledi 12 aprile

dalle 14.30 alle 16.30 - Sala Workshop – Pad 4
L'impresa Sostenibile. Vantaggi per il sistema produttivo: esperienze a confronto 
Chiarire e promuovere il concetto di impresa sostenibile, intesa come un’impresa economica che non
persegue come unico obbiettivo quello del profitto, ma che organizza la propria attività su un rapporto fondato su valori sociali, etici ed ambientali. Un’azienda è ritenuta sostenibile quando riesce a combinare fattori economici, sociali e ambientali in modo equo.

dalle 11.30 – 12.30 - Sala Workshop – Pad 4
Esiti del progetto di promozione delle certificazioni 
Dopo circa quattro anni di impegno articolato in roadshow, azioni promozionali e partecipazioni fieristiche, giunge a conclusione il progetto sulla promozione delle certificazioni agroalimentari del Made in Italy, come quelle religiose Kosher e Halal e la certificazione di qualità Biologica. I principali attori coinvolti nell’iniziativa si danno appuntamento per presentare gli esiti del progetto, i risultati conseguiti in termini di adesione da parte delle imprese e l’impatto commerciale che le suddette certificazioni hanno avuto nel turnover delle oltre 1.000 aziende sensibilizzate durante questo progetto. All’interno del Padiglione 4 della Fiera di Parma – soggetto attuatore del progetto – sarà allestita un’area dedicata ai prodotti alimentari certificati kosher e halal.

Per partecipare è necessario registrarsi all’evento compilando il modulo al link www.sfc.it/seminario-cibus

Programma completo: www.cibus.it/programma/