venerdì 17 marzo 2017

Bere il Territorio, il concorso letterario per diffondere la cultura positiva del consumo del vino di qualità

Si rinnova il progetto culturale promosso da Go Wine, dinamica associazione che ha fatto del binomio vino cultura il suo cavallo di battaglia, valorizzando il vino come diretta espressione di un territorio.

Il concorso letterario nazionale alla sua sedicesima edizione premia lo scrittore Maurizio Maggiani a cui è stato assegnato il riconoscimento “Il Maestro di Bere il Territorio”. Gli scrittori Margherita Oggero e Marco Balzano entrano da questa edizione a far parte della Giuria del Concorso. La cerimonia di premiazione è in programma ad Alba sabato 1 aprile.

Il riconoscimento al “Maestro” è stato istituito a partire dalla terza edizione e si propone di premiare importanti figure della cultura italiana, che possano essere di riferimento per i più giovani o testimoni di un particolare rapporto con l’identità dei luoghi e della civiltà materiale che li caratterizza.

Il premio sarà ritirato nel corso della cerimonia di premiazione che si svolgerà sabato 1 aprile presso la nuova Sala Beppe Fenoglio di Alba dalle ore 10.30. Giunge così al termine l’iniziativa che Go Wine ogni anno propone allo scopo di diffondere una cultura positiva del consumo del vino di qualità.

Con Maurizio Maggiani saranno presenti in Sala i vincitori delle varie sezioni del Concorso che saranno annunciati direttamente durante la cerimonia.

Il riconoscimento de “Il Maestro” è stato nelle precedenti edizioni attribuito a Luigi Meneghello, Niccolò Ammaniti, Claudio Magris, Lorenzo Mondo e Gianmaria Testa, Sebastiano Vassalli, Dacia Maraini, Alberto Arbasino, Enzo Bettiza, Franco Loi, Francesco Guccini, Pupi Avati, Raffaele La Capria e Gustavo Zagrebelsky.

Nella sedicesima edizione si è in parte rinnovata la Giuria del concorso con la gradita presenza degli scrittori Margherita Oggero e Marco Balzano che si affiancano al gruppo di lavoro che opera già da parecchi anni.

Margherita Oggero, ex insegnante di lettere, è nata e vive a Torino. Ha pubblicato nel 2002 il suo primo romanzo, La collega tatuata. Alla produzione letteraria ha affiancato prestigiosi riconoscimenti, come il Premio Bancarella vinto nell’estate 2016 con il romanzo “La ragazza di fronte”.

Marco Balzano è nato e vive a Milano, ove insegna lettere al Liceo. Pubblica il suo primo romanzo nel 2010 “Il figlio del figlio”. Vince il Premio Campiello nel 2015 con il romanzo “L’ultimo arrivato”.

La giuria del Concorso è ora così composta da Giorgio Barberi Squarotti (Università di Torino), Marco Balzano (scrittore), Gianluigi Beccaria (Università di Torino), Valter Boggione (Università di Torino), Margherita Oggero (scrittrice), Bruno Quaranta (La Stampa-Tuttolibri) e Massimo Corrado (Associazione Go Wine).

Sostengono questa iniziativa la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e un Comitato di aziende vinicole italiane composto da:

Aglianica Associazione Culturale - Rionero in Vùlture (Pz); Antica Distilleria Sibona - Piobesi d’Alba (Cn); Cantina del Barone - Cesinali (Av); Cantine dell’Angelo - Tufo (Av); Cantine Vitevis – Montecchio Maggiore (Vi); Consorzio Tutela dell’Ovada docg; Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese; Gostolai di Arcadu Giov. Antonio - Oliena (Nu); Il Cancelliere –Montemarano (Av); Vietti  - Castiglione Falletto (Cn).

Info: Go Wine – Via Vida 6 - 12051 Alba CN - tel. 0173 364631 - fax 0173 361147 www.gowinet.it – gowine.editore@gowinet.it