domenica 9 ottobre 2016

Guide vini. La Tuscia del Vino di Carlo Zucchetti

Arriva La Tuscia del Vino 2016. La nuova guida ai vini della Provincia di Viterbo e Orvieto curata da Carlo Zucchetti, l’enogastronomo con il Cappello
Aggiunte altre 6 cantine alle 72 recensite nel 2015. Novità della seconda edizione è l'ampliamento dei confini includendo i territori dell'Orvieto Doc. Ecco tutti i premiati.

Sono 108 le cantine introdotte tutte presentate da una breve descrizione e corredate da informazioni utili: indirizzi, numero di bottiglie prodotte, estensione vitata, enologo e molte altre. Oltre 500 i vini degustati. 10 cantine che confermano il Cappello, simbolo di coerenza e chiarezza del progetto, 7 quelle che lo conquistano per la prima volta. 44 3Est! i vini che meritano una lunga sosta. 9 areali introdotti da una descrizione geologica con lo spunto per la costruzione di percorsi enoturistici, le aziende con agriturismo o foresteria e quelle che permettono la visita in cantina.

Eccomi arrivato, e lo faccio volutamente di domenica, a presentare la seconda e ricca edizione della guida curata dall'amico Carlo Zucchetti che ricordo fu tra i soci fondatori di Slow Food quando ancora si chiamava ArciGola. Profondo conoscitore della Tuscia, ha sempre lavorato a far crescere questo affascinante territorio, attraverso una comunicazione efficace rivolta alla promozione delle sue eccellenze enogastronomiche.

Usando le sue stesse parole che aprono la guida "è il vino il vero narratore ed il nostro compito è solo quello di dargli voce", e sfogliando le pagine ricche di informazioni ci accorgiamo che è un coro di voci quello che viene a narrare, un coro affiatato fatto di giovani, donne, aziende, imprese, cooperative; sono loro, i vignaioli della Tuscia, i veri protagonisti di un racconto che parla di questa terra.

Così, attraverso le attente recensioni, emerge il vero desiderio di comunicare il territorio, dove sono i produttori stessi ad accompagnarci in un percorso che ci conduce a comprendere le loro scelte, le fatiche, le sfide, chiamandoci a seguirli nell'evidente ed inarrestabile fermento che li muove a fare vitivinicoltura. 

Quello che più si evince poi, è che sono proprio i giovani vignaioli ad aver raccolto quella "concretezza contadina" che unita alle nuove conoscenze, ha permesso di alzare lo standard qualitativo della produzione locale. Quei vignaioli che sono poi i veri baluardi e custodi di questo territorio, quelli che ne dovranno conservare il paesaggio, la biodiversità, la vocazione del terreno.

La guida dà vita così ad un viaggio tra vigneti e cantine in cui il lettore, con il calice in mano, potrà seguire il filo dei percorsi tracciati, scoprendo vini da cui "lasciarsi sedurre", o quelli che "richiedono ascolto", altri invece che meritano una "lunga sosta". 

Nella bella prefazione di Francesca Mordacchini Alfani, caporedattrice della guida, viene messo in risalto lo spirito con cui la stessa è stata concepita e cioè la scelta di ampliare i confini presi in considerazione. In questa nuova edizione infatti si è voluto allargare lo sguardo ignorando i limiti regionali e tracciare una nuova mappa comprendente i territori dell’Orvieto Doc. 

Una scelta ponderata che prende in considerazione le ragioni storiche – la Tuscia, nome latino dell’Etruria, includeva buona parte dell’attuale Umbria – e quelle geologiche, per la continuità e contiguità dei territori di confine tra le due sponde del Tevere e del Paglia e per quel legame vulcanico intessuto dal complesso dei Vulsini. La zona quindi, è stata trattata come un unicum, tralasciando nella divisione in areali i confini amministrativi, proprio a rafforzare la lettura geologica del territorio così come è stata proposta da Sara Ronca del Dipartimento di Scienze della Terra della Sapienza Università di Roma.

La presentazione e premiazione ufficiale de La Tuscia del Vino 2016 si è svolta presso La Carrozza d’Oro in via Lungolago a Montefiascone (VT), location ad hoc nell'affascinante scenario del Lago di Bolsena. 



I vini e le aziende premiate


Le Cantine con il cappello

Antonella Pacchiarotti
Grotte di Castro

Barberani
Orvieto

Cantine Neri
Orvieto

Castello della Sala
Ficulle

Cristina Menicocci
Fabrica di Roma

Decugnano de’ Barbi
Orvieto

Falesco
Montefiascone – Montecchio

Le Coste
Gradoli

Occhipinti
Gradoli

Palazzone
Orvieto

Podere Orto
Acquapendente

San Giovenale
Blera

Sergio Mottura
Civitella d’Agliano

Tenuta La Pazzaglia
Castiglione in Teverina

Tenuta Le Velette
Orvieto

Trappolini
Castiglione in Teverina

Trebotti
Castiglione in Teverina

 Vini Spumanti

Blanc de Blanc Aladoro Vigne del Patrimonio

Brut Metodo Classico 2010 Decugnano dei Barbi

Vini bianchi 

Alma Rei V.d.T. bianco 2015 La Carcaia

Cervaro della Sala I.G.T. Umbria bianco 2014 Castello della Sala

Chardonnay I.G.P. Lazio Manti  2014 Tenuta Ronci di Nepi

Est! Est!!Est!!! di Montefiascone Classico DOP  Foltone 2015 Cantina Stefanoni

Ferentano I.G.P. Lazio bianco 2013 Falesco

Grechetto di Civitella D’Agliano I.G.T. Latour a Civitella 2014 Sergio Mottura

Grechetto di Civitella D’Agliano I.G.T. Poggio della Costa 2015 Sergio Mottura

Grechetto I.G.T. Lazio Brecceto  2014 Trappolini

Grechetto I.G.T. Lazio Poggio Triale 2014 Tenuta La Pazzaglia

Grechetto I.G.T. Umbria Bianco dei Neri 2014 Cantine Neri

Grechetto I.G.T. Umbria Sole Uve 2014 Tenuta Le Velette

Grechetto I.G.T. Umbria Strozzavolpe 2015 Bigi

Le Coste V.d.T. bianco Le Coste

Musco V.d.T. 2013 Palazzone

Nethun I.G.T. Lazio bianco 2015 Muscari Tomajoli

Orvieto Classico D.O.C. Vigneto Torricella 2015 Bigi

Orvieto Classico Superiore D.O.C. Luigi e Giovanna 2013          Barberani

Orvieto Classico Superiore D.O.C. Terre Vineate 2015 Palazzone

Orzalume I.G.T. Umbria bianco 2015 Castello di Corbara

Procanico I.G.T. Lazio 2015 Trappolini

Zero 8 V.d.T. 2015 Marini Georgea

Colli Etruschi Viterbesi D.O.P. Rossetto Il Fedele 2015 Podere Grecchi

Pinot Grigio I.G.T. Lazio Satres 2015 Le Lase

Vini Rossi

Fobiano I.G.P. Umbria rosso 2010 La Carraia

Habemus Etichetta Rossa I.G.T. Lazio rosso 2013 Sangiovenale

Habemus I.G.T. Lazio rosso 2014 Sangiovenale

Lago di Corbara D.O.C. Rosso Polvento 2010 Barberani

Marciliano I.G.T. Umbria rosso 2012 Falesco

Montiano I.G.T. Lazio rosso 2013 Falesco

Pietra Dura I.G.T. Lazio rosso 2012 Bottaccio

Rosso Arcaico V.d.T.      Occhipinti

Sangiovese I.G.T. Lazio Paterno 2013 Trappolini

Sangiovese I.G.T. Lazio rosso Ost 2014 Cordeschi

Sartiano I.G.T. Umbria rosso 2014 Bigi

Soremidio I.G.T. Lazio rosso 2012 Tenuta Sant’Isidoro

Tuscia D.O.C. Sangiovese 2013 Ciucci

Vepre I.G.T. Lazio rosso 2013 Vigne del Patrimonio

Seduzione

Orvieto Classico Superiore D.O.C. Muffa Nobile 2015 Palazzone

Orvieto Classico Superiore D.O.C. Muffa Nobile Calcaia 2013 Barberani

Orvieto Classico Superiore D.O.C. Vendemmia Tardiva Pertusa 2015 Custodi

Aleatico I.G.T. Lazio Idea 2015 Trappolini

Aleatico I.G.T. Umbria passito 2009 Barberani